Carie, stop con l’omeopatia

Purtroppo, dentifricio e filo interdentale non bastano più, infatti, nonostante un’accurata igiene orale, la carie si può facilmente ripresentare…..

carie omeopatia

L’odontoiatria tradizionale si limita, troppo spesso, a interventi di tipo riparativo. In caso di carie, certi dentisti passano subito all’otturazione senza domandarsi cosa si può fare per prevenirle e perché si manifestano, così,  spesso. Diverso è l’approccio dell’omeopatia, essa, studiando le caratteristiche psicofisiche delle persone, riesce a identificare dei precisi profili per cure omeopatiche su misura, per ogni tipo di problema, compresa la carie. Dalla forma del volto e dei denti, l’omeopata, può desumere preziose informazioni proprio per debellare, la carie, una volta per tutte.

4 sono i tipi d’identikit omeopatici di viso e denti che spiegano perché hai tante carie. Ecco quali sono:

  1. Carbonico
  2. Sulfurico
  3. Fosforico
  4. Fluorico

Tipo Carbonico

 

Descrizione:

Viso tondeggiante,  mascella un po’ pronunciata, la mandibola squadrata. Taglia media, non molto alta, tendi a svilupparti più in larghezza che in altezza, con qualche chilo di troppo accumulato nella parte inferiore del corpo.

Carattere:

Tipo pacato, sedentario, un po’ pigro (come effetto di un metabolismo di base lento). Preciso e meticoloso, sei animato da un profondo senso del dovere che ti porta a sviluppare la tua parte razionale.

Dentatura:

La dentatura è forte, gli incisivi centrali mostrano angoli arrotondati che ripercorrono la forma del viso. Le gengive sono ben visibili. Poco soggetto ai problemi dentali (anche per la meticolosità con cui ti dedichi all’igiene dentale quotidiana). Ogni 2-3 anni può capitare anche a te di avere delle piccole carie puntiformi, che si formano sul colletto o sulla superficie masticatoria di alcuni dei tuoi denti.

Rimedio omeopatico:

Non ti verranno più carie (o comunque, in modo più sporadico) se ti abitui a fare ciclicamente un ciclo di Calcarea Carbonica 15 CH (due mesi all’anno, 5 granuli al giorno). Questo è il tuo rimedio omeopatico di base, estratto dal guscio dell’ostrica. Agisce migliorando il metabolismo del carbonio, che nel tuo caso è un po’ alterato. Rimineralizzando lo smalto dentale grazie a questa terapia preventiva, riuscirai a sfuggire anche all’agguato delle carie più piccole e, per questo, più  insidiose.


Tipo Sulfurico

 

Descrizione:

Hai un viso regolare inscrivibile in un rettangolo, lineamenti armonici, capigliatura folta e fluente. Tendenzialmente alto, sei abbastanza tonico. E anche quando acquisti qualche chilo in più, rimane ben distribuito tra la parte superiore e inferiore del corpo, mantenendo le proporzioni.

Carattere:

Solare, energico, vitale, ami gli sport all’aria aperta e, in genere, non sopporti a lungo la vita d’ufficio. Generoso ma anche
un po’ volubile e competitivo, vuoi essere sempre al centro dell’attenzione e ricerchi il consenso degli altri in modo caparbio. Il tuo lato debole? Ami gli eccessi (bere, fumare, mangiare un po’ troppo) e, per questo, finisci per accumulare un certo numero di tossine, soprattutto in certi periodi.

Dentatura:

Non di rado soffri di gengive infiammate perché, attraverso le mucose orali, così come tramite la pelle, il fegato e i reni, il tuo organismo cerca di eliminare le scorie. Non sei un tipo omeopatico particolarmente a rischio carie. Le rare volte in cui si
manifestano, sono di tipo “interprossimale”, cioè laterali, tra un dente e l’altro. Non si vedono ma vanno curate subito perché si espandono rapidamente.

Il tuo rimedio omeopatico:

Prendi per un mese, in primavera e autunno, 5 granuli al giorno di Sulfur. Estratto dallo zolfo, agisce come “spazzino” del tuo organismo, favorendo lo smaltimento delle tossine e inibendo la formazione della placca dentaria.


Tipo Fosforico

 

Descrizione:

Viso spiccatamente triangolare, che ha la parte superiore (capo, fronte, occhi) più sviluppata di quella inferiore. La bocca è piccola, il mento sfuggente, il colorito pallido. I capelli fragili e sottili, in genere chiari. Tendenzialmente snello, alto e dall’andamento elegante, hai braccia e gambe lunghe, torace esile, muscolatura poco sviluppata.

Carattere:

Usi l’energia “nervosa” come carburante. Ti stressi con poco e alterni momenti di entusiasmo e vitalità ad altri in cui prevalgono la malinconia,l’astenia e la depressione. 

Dentatura:

Oltre alla morfologia della bocca che ti abbiamo descritto, potresti avere le gengive che sanguinano facilmente. Il fatto poi che i tuoi denti non siano allineati come soldatini
dipende forse dal fatto che da piccolo hai tenuto a lungo il ciuccio o avevi l’abitudine di succhiarti il pollice. Le carie, comunque sia, sono un problema ricorrente per te. Più di due volte all’anno,fanno capolino sia sul colletto del dente che sulla superficie masticatoria o tra un dentee l’altro (carie interprossimali, quelle negli spazi più difficili da raggiungere con l’igiene quotidiana).

Il tuo rimedio omeopatico:

Due volte all’anno (primavera e autunno), fai una cura preventiva a base di Calcarea Fosforica, 5 granuli tutti i giorni per due mesi. Rimedio derivato dal fosforo, vanta una forte azione rimineralizzante sui denti e sulle ossa. Prendendolo, noterai che anche le gengive sanguineranno di rado.


Tipo Fluorico

 

Descrizione:

La tua nota di fondo è l’asimmetria. A ben guardare hai un volto irregolare, per esempio con un occhio un po’ più piccolo, uno zigomo un po’ più alto, la bocca appena storta. Anche il tuo corpo riflette questa asimmetria: una spalla più sollevata, un piede più grande. Sei magro, pallido, di struttura esile, sottile.

Carattere:

“Genio e sregolatezza” è la definizione che più ti si addice. Sei molto intelligente ma anche disordinato. Di conseguenza non riesci a incanalare queste tue energie intellettuali e creative in uno stile di vita regolare, equilibrato. I ritmi sono alterati: mangi fuori pasto, a orari irregolari, e ti piace tirare tardi. Emotivamente instabile, sei un po’ permaloso, a volte tendi a fare la vittima (pensi che tutti ce l’abbiano con te!).

Dentatura:

Lo smalto dei tuoi denti è ruvido e poroso, soggetto a carie di ogni tipo. Le gengive sono deboli, retratte e molto chiare, segno di una predisposizione alla malattia parodontale (la cosiddetta piorrea, che simanifesta con la formazione di tasche gengivali). Inoltre, sanguinano facilmente ma senza dolore e gonfiore. Le carie sono il tuo tormentone: spesso ti ritrovi a fissare l’appuntamento con il dentista per curarne di nuove, inaspettate.

Il tuo rimedio omeopatico:

Due volte all’anno, per tre mesi, prendi Calcarea Fluorica 15 CH, cinque granuli tutte le sere. Derivato dal fluoruro di calcio, opportunamente dinamizzato e diluito secondo le leggi dell’omeopatia, rinforza i denti e riduce la formazione di placca e di tartaro. Sei mesi di cura preventiva ridurranno i tuoi appuntamenti fissi con il dentista.


Questo è tutto, ora ti rimane solo una cosa da fare…….. SORRIDI…..!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*