Mal di testa, rimedi naturali…..

Alcune persone curano il mal di testa autoprescrivendosi farmaci che a lungo andare non fanno che peggiorare la situazione e creano dipendenza. Esistono, invece, rimedi naturali che ti danno sollievo efficace in caso di bisogno.

emicrania mal di testa rimedi naturali

Una persona su 10 soffre di mal di testa in forma cronica o frequente. Molte di questa persone non hanno miglioramenti con le terapie tradizionali, se anche per te è così, prova a seguire questi consigli:

INTEGRATORI EFFICACI CONTRO IL MAL DI TESTA

Gli integratori alimentari, possono diventare degli ottimi alleati nella lotta contro il mal di testa. Questi sono quelli che hanno dimostrato efficacia:

  • Riboflavina (B2) 

Anche se non si conosce il suo meccanismo di funzionamento, questa vitamina ha dimostrato la sua efficacia in vari studi. Si raccomanda di prenderne tra i 20 e 30 mg al giorno, suddivisi in 2 o 3 volte e sempre durante i pasti.

  • Magnesio

Sembra che agisca in modo simile ad alcune medicine per le cefalee, riducendo l’infiammazione e rilassando i vasi sanguigni, la muscolatura e il sistema nervoso. La quantità raccomandata va tra i 200  e i 400 mg al giorno di ossido di magnesio, suddiviso in 3 assunzioni durante i pasti. Le persone con insufficienza renale devono stare, particolarmente, attente e consultare il proprio medico per verificare di poterlo prendere.

  • Zenzero

Questa pianta si è rivelata particolarmente efficace contro gli attacchi di cefalea. Una ricerca dell’Università danese di Odense ha indicato che lo zenzero influisce sulle prostaglandine, le sostanze dell’organismo che sono coinvolte in molti processi infiammatori e sopratutto negli stimoli dolorosi.

  • Rame

Questo minerale rappresenta un nuovo alleato contro il mal di testa, come è stato scoperto da una recente ricerca del Dipartimento di Agricoltura degli Stati Uniti. Grazie alle sue  capacità vasocostrittrici (restringimento dei vasi sanguigni) si è rivelato un potente antidolore. E’ presente sopratutto in ostriche, aragoste, olive, fegato, noci, nocciole e mandorle, frumento e suoi derivati.

  • Matricaria

Numerosi studi confermano la sua efficacia nel ridurre lo spessore del sangue (l’aggregazione piastrinica) e la contrazione dei vasi sanguigni. Uno studio pubblicato sull’autorevole rivista medica “The Lancet” afferma che nel 70% dei pazienti con emicrania che assumono la Matricaria ogni giorno per periodi di tempo prolungati, si riduce la frequenza e l’intensità degli attacchi. La dose raccomandata è tra 200 e 500 mg 2-3 volte al giorno lontano dai pasti. Attenzione, la Matricaria è controindicata per coloro che prendono anticoagulanti, donne incinte e persone che sono allergiche alle piretrine.

RIFLESSOLOGIA PLANTARE

Secondo questa tecnica la pianta dei piedi rappresenta la zona del corpo in cui si trova il maggior numero di punti riflessi del cervello. Attraverso la riflessologia plantare vengono stimolati diversi punti che migliorano la risposta dell’organismo nei confronti di situazioni di stress o squilibri ormonali, fra cui quelli che causano molte delle cefalee più comuni.

Si consiglia di usare questa terapia settimanalmente (1 o 2 volte a settimana), a seconda dell’intensità e di quanto recente o cronico sia il disturbo. A casa si possono potenziare gli effetti massaggiando, da soli, gli alluci dei piedi.

DA SAPERE…..

Conoscere i fattori (alimenti e situazioni di vita) che possono provocare o acutizzare il mal di testa aiuta ad evitarli.

  • Alimenti e istamina 

Insaccati, spumante, formaggi stagionati, latte, e conserve di pesce sono ricchi di istamina, che è stato dimostrato essere una delle cause scatenanti il mal di testa. 

  • Nervosismo e stress

Possono aumentare la produzione di cortisolo, che destabilizza la mucosa intestinale e può influire sull’attività di alcuni enzimi, implicati in alcune cefalee.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*