Paracetamolo, è nocivo ?

L’allarme è stato lanciato dalla rivista inglese New Scientist. Ma gli esperti rassicurano: con il paracetamolo, ci sono rischi solo in caso di sovradosaggio.

paracetamolo, tachipirina

Allarme Paracetamolo?

Il Paracetamolo, è uno dei farmaci più usati, e non c’è famiglia che non ne abbia in casa una confezione. Ma un articolo apparso sulla rivista inglese New Scientist lo accusa di danneggiare il fegato e provocare emorragie, se preso per lunghi periodi.
L’allarme è giustificato in Usa (dove si registrano 1500 vittime all’anno per sovradosaggio), perché lì l’abitudine di prendere farmaci senza sentire il medico è diffusa, ma in realtà le conseguenze di una dose eccessiva sono da sempre indicate sul foglietto illustrativo.

Nessun “allarme paracetamolo”, allora?

No, se ci si attiene ai dosaggi giusti. Possiamo stare tranquilli, ma è sempre meglio chiedere consiglio al medico o al farmacista. Le dosi giornaliere di paracetamolo massime indicate dall’Agenzia del farmaco vanno intese come quelle da non superare. Spesso ne basta una quantità inferiore per spegnere i sintomi e quando questi si attenuano è bene, sentito il medico, sospendere la cura.

Paracetamolo, dosi massime giornaliere

  • Bambini 18 – 24 mesi (11- 12 kg) 125 mg , max 6 volte al dì
  • Bambini 2 – 7 anni (13-20 kg) 250 mg, max 4 volte al dì
  • Bambini 7 – 10 anni (21-25 kg) 250 mg, max 6 volte al dì
  • Bambini 8 – 13 anni (26-40 kg) 500 mg, max 4 volte al dì
  • Ragazzi 13 – 15 anni (41-50 kg) 500 mg, max 6 volte al dì
  • Adulti (maschi e femmine) 500 mg, max 6 volte al dì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*